Diego Romaioli

Diego Romaioli

Diego Romaioli

Diego Romaioli è Psicologo, Psicoterapeuta e Dottore di ricerca in psicologia sociale e della personalità. Lavora come assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia dell’Università di Verona.

E’ studioso di irrazionalità motivate e di come le prospettive relazionali in psicologia possano contribuire a definire modelli innovativi per il cambiamento. Tra gli altri temi, si è anche occupato di: confronto tra modelli psicoterapeutici, eclettismo e pluralismo, epistemologia della ricerca, volontariato, disturbi d’ansia, invecchiamento.

Diego Romaioli è professore a contratto presso l’Università degli Studi di Padova e Milano Bicocca, dove ha insegnato metodologia della ricerca, psicologia sociale e psicologia di comunità nelle facoltà di Psicologia e Scienze della Formazione.

E’ anche docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Interattivo-Cognitiva di Padova e il Corso Quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva di Mestre, dove i suoi contributi sono principalmente orientati alla definizione degli aspetti meta-teorici del modello interazionista, alla sua declinazione nei contesti clinici e di ricerca, alla messa a fuoco di strategie terapeutiche centrate sulla molteplicità delle voci del sé e all’interconnessione della prassi interazionista con altre tradizioni terapeutiche di respiro internazionale.

Membro associato dell’Istituto di Psicologia e Psicoterapia di Padova e dell’Organizzazione Internazionale Taos Institute, lavora in studio privato a Brescia e come consulente tecnico presso il Tribunale per i minorenni della stessa città.

Alcune recenti pubblicazioni:

ROMAIOLI D. (2011). Opening Scenarios: a Relational Perspective on Multiple Therapeutic Paradigms. Psychological Studies.

ROMAIOLI D. & CONTARELLO A. (2011). How do therapists understand their client’s problem and its resolution. Objectification in theories of change. Journal of Contemporary Psychotherapy.

ROMAIOLI D. (2010). La terapia interazionista nei “disturbi d’ansia”. In Regazzo, L.D., (a cura di) Ansia, che fare?, Cleup, Padova, pp. 397-428.

FRATTINI S., ROMAIOLI D., RAVASIO A. (2010). “Voglio smettere ma è più forte di me”. I repertori dell’akrasia tra consumatori di sostanze psico-attive. Scienze dell’Interazione. Rivista di Psicologia Clinica e Psicoterapia, (2) 2, pp. 33-48.