Modello interazionista

George Herbert Mead - Padre della Psicologia Sociale

George Herbert Mead - Padre della Psicologia Sociale

Le Scuole di Specializzazione in psicoterapia interazionista, svolgono un’attività di formazione in cui si integra, entro un riferimento epistemologico costruttivista le metodiche cognitive, strategiche e narrative.

Il modello configura i comportamenti e gli stati mentali problematici come tentativi disfunzionali di  adattamento dell’organizzazione individuale ai diversi sistemi interattivi ed ai relativi contesti, siano essi  intrapersonali o interpersonali, psico-biologici o socio-psicologici.

L’ottica interazionista attribuisce un ruolo significativo ai processi linguistici e pragmatici, culturali e situazionali attraverso cui le persone costruiscono le forme del loro disagio e le loro soluzioni devianti.

L’obiettivo della psicoterapia interazionista e’ pertanto quello di modificare il sistema di costrutti, personale e/o contestuale, presenti nell’organizzazione mentale e comportamentale, generativo di situazioni conflittuali, di sofferenza soggettiva o di inadeguata integrazione sociale.

L’intento delle Scuole è anche quello di indurre i propri Specializzandi a elaborare una ricerca personale, al fine di realizzare un sempre maggior sviluppo teorico e scientifico delle proprie potenzialità.

Obiettivo realizzabile sia attraverso l’apprendimento delle strategie cliniche più adatte alla diversa natura dei problemi, sia attraverso la comprensione dei processi attraverso cui si ottiene il cambiamento e gli sfondi sociali e culturali che lo rendono possibile.