La Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Interattivo-Cognitiva di Padova ha aperto le iscrizioni al nuovo primo anno del suo corso quadriennale.

I posti disponibili attualmente sono 18.
L’iscrizione prevede una domanda con un curriculum e un colloquio motivazionale/attitudinale.
E’ possibile chiedere un preliminare incontro informativo/orientativo.

PROGRAMMA FORMATIVO

Si definisce Psicoterapia Interazionista l’insieme dei metodi e delle tecniche psicologiche che utilizzano, in modo coerente al modello (teoria della mente e dell’agire umano), i procedimenti relazionali e comunicativi atti a modificare:

  • il sistema di costrutti personali e relazionali, cognitivi e percettivi, emotivi e linguistici, generativi di problemi sintomatici, di difficolta’ interpersonali e di
    sofferenza soggettiva
  • i modi di agire disfunzionali, rispetto a se’ stessi, agli altri e al mondo, a partire da contesti culturali, sociali e relazionali; i metodi fanno riferimento ai protocolli di intervento che utilizzano tecniche semiotiche, narrative e interattivo-strategiche.

La Psicoterapia Interazionista si avvale di procedimenti atti a modificare l’organizzazione degli schemi relazionali, le rappresentazioni di se’, le narrazioni personali, la gestione dei problemi sintomatici e i relativi costrutti di senso e significato.

MODELLO

La Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Interattivo-Cognitiva svolge un’attività di formazione in cui si integra, entro un riferimento costruttivista, le metodiche cognitive, strategiche e narrative.

Il modello configura i comportamenti e gli stati mentali problematici come tentativi disfunzionali di adattamento dell’organizzazione individuale ai diversi sistemi interattivi e ai relativi contesti, siano essi intrapersonali o interpersonali, psico-biologici o socio-psicologici.

L’ottica interazionista attribuisce un ruolo significativo ai processi linguistici e pragmatici, culturali e situazionali attraverso cui le persone costruiscono le forme del loro disagio e le loro soluzioni devianti.

L’obiettivo della Psicoterapia Interazionista è pertanto quello di modificare il sistema di costrutti, personale e/o contestuale, presenti nell’organizzazione mentale e comportamentale, generativo di situazioni conflittuali, di sofferenza soggettiva o di inadeguata integrazione sociale.

L’intento della formazione è di indurre gli specializzandi a migliorare le proprie capacità personali, ad ampliare le conoscenze scientifico-culturali e di fornire le necessarie competenze professionali per la Psicoterapia.

Capacita’ personali: competenze linguistico comunicative, conoscenze interdisciplinari, formae mentis teorico operativa, capacita’ di affrontare i casi clinici e le relative relazioni interpersonali, capacita’ di gestire i protocolli terapeutici, potenziamento delle risorse emotive e dell’equilibrio personale.

Competenze terapeutiche: terapia dei disturbi delle relazioni affettive e sessuali, terapia dei problemi dell’identita’ personale, sociale e di genere, terapia dei disturbi sintomatici (fobie, compulsioni, disturbi alimentari, dipendenze, disforie, depressioni, psicosi reattive, stati persecutori, allucinazioni non psicotiche, stati dissociativi), terapia dei disturbi multiproblematici (comportamenti devianti, problemi di adattamento sociale, interpersonale e familiare), diagnosi e valutazione delle disabilita’ cognitive, terapia e gestione dei gruppi formativi e terapeutici.

Conoscenze complementari: Neuropsicologia diagnostica, Psicofarmacologia, ricerca sociale e progetti di intervento, Psicologia giuridica.

OBIETTIVI

La Scuola intende mettere lo specializzando nella condizione di realizzare una specifica capacità terapeutica, sostenuta da un’adeguata competenza teorica, metodologica e personale.

Nei quattro anni, l’allievo dovrà maturare le conoscenze e le capacità che lo mettano in condizione di pianificare e di gestire, in modo autonomo, una relazione psicologica di tipo terapeutico.

Al termine del quadriennio, avrà acquisito le competenze necessarie per modificare, in coloro che lo richiedono e là dove sia possibile, gli schemi d’interazione e i processi mentali disfunzionali, unitamente al disagio individuale e interpersonale.

Avrà sviluppato un’adeguata competenza clinicanelle seguenti aree:

  • disturbi della relazione sessuale/affettiva e del sistema d’identità;
  • problemi esistenziali connessi con la rappresentazione di sé, i generi narrativi autobiografici e con le situazioni di ruolo e del ciclo di vita;
  • disturbi cosiddetti sintomatici (ansia, fobie, compulsioni, disforie/depressioni, disturbi alimentari, dipendenze, psicosi reattive, stati persecutori, stati dissociativi, forme egodistoniche…);
  • condotte autolesioniste, comportamenti devianti, tossicofilie e problemi di adattamento sociale, interpersonale e relative implicazioni somatiche;
  • promozione di stati di euritmia soggettiva e olistica.

Quindi in relazione alle diverse aree problematiche, lo specializzando sara’ in grado di utilizzare in modo mirato e coerente le diverse metodiche terapeutiche apprese.

PIANO DIDATTICO

Il percorso formativo, della durata annuale di 500 ore, prevede:

  • formazione personale dello specializzando attraverso il lavoro di gruppo,
    la presentazione di casi clinici e la simulazione di situazioni cliniche (80 ore);
  • supervisione clinica dei casi seguiti dagli allievi (59 ore);
  • gestione pluriprofessionale delle situazioni cliniche (99 ore);
  • partecipazione ad attività seminariali intensive alle tecniche psicoterapeutiche e di dinamica di gruppo (64 ore);
  • attivita’ di studio e ricerca: orientata alla documentazione scientifica, mediante pubblicazioni, relazioni, comunicazioni a convegni, seminari e altro, al fine anche di arricchire il curriculum di ciascun specializzando (48 ore);
  • tirocinio in attivita’ pratica di Psicoterapia (150 ore), presso strutture convenzionate con la Scuola.

ORGANIZZAZIONE

Direzione scientifica
Prof. Alessandro Salvini
già Ordinario di Psicologia Clinica, Università di Padova
Tel/Fax 049/7808204
psicopraxis1@gmail.com

Coordinamento amministrativo e didattico
Prof.ssa Cristina Gualtieri
Tel/Fax 049/7808204 – Cell. 349/3457626
psicopraxis1@gmail.com

Comitato scientifico

Prof.ssa Maria Armezzani
Dott.ssa Elena Faccio
Dott. Antonio Iudici
Prof. Alessandro Salvini

Garante

Prof. Enrico Molinari
Ordinario di Psicologia Clinica, Università di Milano

DOCENTI E DIDATTI

– Prof.ssa Maria Armezzani, Professore associato di Psicologia dinamica, Universita’ di Padova
– Dott.ssa Daniela Baciga, Psicoterapeuta, ricercatrice associata Scuole di Psicoterapia Interazionista
– Dott.ssa Elena Faccio, Professore associato di Psicologia clinica presso l’Universita’ di Padova
– Dott. Antonio Iudici, Psicoterapeuta, docente a contratto di Psicologia clinica presso l’Universita’ di Padova
– Dott. Diego Luparelli, Psicoterapeuta, esperto comunicazioni sociali, supervisore e ricercatore associato Scuole di Psicoterapia Interazionista
– Dott. Marco Vinicio Masoni, Psicoterapeuta, esperto in Psicologia clinica delle Istituzioni scolastiche e formative
– Dott. Carlo Massironi, Psicoterapeuta, esperto processi decisionali individuali e di gruppo, didatta e ricercatore associato Scuole di Psicoterapia Interazionista
– Dott.ssa Cristina Mazzini, Psicologa-Psicoterapeuta, responsabile U.O. disabilta’ adulti ULSS 16 Padova, supervisore docente a contratto – Facolta’ di Medicina, Universita’ di Padova
– Dott. Massimo Osler, Avvocato, esperto psicologia giuridica, Foro di Padova
– Dott. Antonio Ravasio, Psicoterapeuta, esperto Psicologia giuridica, supervisore e ricercatore associato Scuole di Psicoterapia Interazionista
– Dott. Diego Romaioli, Psicoterapeuta, docente di Psicologia di comunita’, Universita’ di Verona
– Prof. Alessandro Salvini, Psicoterapeuta, Direttore scientifico Scuole di Psicoterapia Interazionista, supervisore
– Prof. Fabio Veglia, Psicoterapeuta, Professore ordinario di Psicologia e psicopatologia del comportamento sessuale, Universita’ di Torino

REQUISITI DI AMMISSIONE

La Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Interattivo-Cognitiva e’ a numero chiuso (20 allievi per ogni sede) ed e’ riservata ai laureati in Psicologia e in Medicina e Chirurgia iscritti ai rispettivi Albi professionali (o che perfezionino l’iscrizione entro il primo anno formativo).

L’ammissione alla Scuola avviene previo colloquio (gratuito) con il candidato per valutarne le conoscenze generali nell’ambito della Psicologia clinica e della Psicoterapia, le motivazioni e le attitudini specifiche.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

I candidati devono inoltrare alla Scuola la domanda di ammissione e allegare il curriculum didattico, scientifico e professionale, indicando un proprio recapito telefonico.

Per ulteriori informazioni contattare la segreteria didattica (prof.ssa Cristina Gualtieri) tramite il form sottostante oppure ai numeri 049.7808204 – 349.3457626.

DIPLOMA

Il Diploma di Specializzazione e’ equipollente a quelli rilasciati dalle Scuole di Specializzazione universitarie, e requisito idoneo per l’ammissione ai concorsi del Servizio Sanitario Nazionale (Legge n. 31/2008 – G.U. n. 51/2008 art. 24 sexies).

A chi abbia maturato la formazione quadriennale e superato i relativi esami, la Scuola rilascia il titolo di Psicoterapeuta necessario per l’iscrizione all’Albo degli Psicoterapeuti presso gli Ordini Regionali degli Psicologi o dei Medici.

Tale iscrizione comporta l’abilitazione all’esercizio della Psicoterapia (ai sensi dell’art. 3, Legge 56 del 18.2.1989).

COSTI

Il costo annuale della Scuola e’ di:

€ 4.200 per il I anno

€ 4.300 per il II anno

€ 4.400 per il III anno

€ 4.500 per il IV anno

da suddividersi in 3 rate durante l’anno di formazione.

ATTIVITA’ SCIENTIFICA, CLINICA E PUBBLICAZIONI

I docenti e gli specializzandi sono anche impegnati nello sviluppo e cambiamento dei saperi implicati nella pratica della psicoterapia attraverso una costante attività’ di ricerca e di studio, i cui risultati sono di volta in volta resi pubblici attraverso la rivista ‘Scienze dell’Interazione’ , i libri, e i lavori pubblicati su altre riviste.

RIVISTA

CONVEGNI

RIVISTA E PUBBLICAZIONI